Studenti laureandi e tesisti

Studente laureando

Gli studenti che prevedono di completare il proprio percorso di studi laureandosi dopo il 5 novembre 2020 ed entro l’ultima sessione utile dell’Anno Accademico 2019/2020 non sono tenuti a rinnovare l’iscrizione all’A.A. 2020/2021 entro i termini ordinari.

Dopo il conseguimento della laurea, qualora intenzionati a proseguire gli studi con la immatricolazione ad un Corso di Laurea Magistrale, essi sono tenuti alla osservanza delle disposizioni relative alla procedura di prevalutazione dei requisiti curriculari e della adeguata preparazione personale, con particolare attenzione ai termini fissati.

Nel caso di mancato conseguimento del titolo di studio entro la sessione straordinaria dell’A.A. 2019/2020:

a) se lo studente non ha conseguito il titolo finale perché ancora in debito di esami di profitto, è tenuto a rinnovare l’iscrizione (fuori corso) all’A.A. 2020/2021 con le medesime modalità stabilite per le iscrizioni a anni successivi al primo entro e non oltre il 12 marzo 2021, senza indennità di maggiorazione.

b) se il laureando completa tutti gli esami di profitto acquisendo i CFU necessari per accedere all’esame di laurea ma non lo sostiene, assume lo status di studente “tesista”.

 

Studente tesista

Lo studente che non avendo conseguito il titolo finale entro la sessione straordinaria dell’A.A. 2019/2020 sia in debito del solo esame di laurea può rinnovare l’iscrizione in qualsiasi momento dell’anno accademico 2020/2021 senza maggiorazioni per ritardata iscrizione ed è tenuto al pagamento della 1^ e 2^ rata di iscrizione; in caso di mancato conseguimento del titolo entro la sessione straordinaria di laurea dell’A.A. 2020/2021, sarà tenuto a corrispondere - entro 10 giorni dalla conclusione della predetta sessione straordinaria- anche la III^ rata di iscrizione senza alcuna maggiorazione.