Immatricolazione a Corsi di Laurea e Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico

REQUISITI

QUANDO IMMATRICOLARSI

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI IMMATRICOLAZIONE 

MODALITA’ DI PAGAMENTO

IMMATRICOLAZIONE PER RINUNCIA/DECADENZA O CON ALTRO TITOLO ACCADEMICO O PER TRASFERIMENTO

STUDENTE CON TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO ALL’ESTERO

 

Requisiti

N.B. Requisiti, procedure, scadenze e prove per l’immatricolazione ai Corsi ad accesso programmato, nazionale e locale, sono stabilite dagli specifici bandi di concorso consulabili al seguente LINK

Per l’immatricolazione a un Corso di laurea (triennio) e di Laurea Magistrale a Ciclo Unico è richiesto il possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Prova di verifica delle conoscenze in ingresso – Corsi ad accesso libero

Tutti gli studenti devono sostenere una prova di verifica delle conoscenze iniziali.

La prova è obbligatoria ma non vincolante per l'ammissione e permette comunque di immatricolarsi a prescindere dal risultato ottenuto. Sulla base del risultato ottenuto agli studenti possono essere assegnati degli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA).

Le conoscenze richieste, le modalità di verifica e le procedure per il recupero degli OFA sono definite dai Regolamenti didattici dei singoli Corsi di studio che possono prevederne l’assolvimento prima dell’immatricolazione o durante il primo anno di corso.

 

Quando immatricolarsi

  • apertura delle immatricolazioni: 4 agosto 2020
  • termine per l’immatricolazione: 5 novembre 2020

L’immatricolazione effettuata oltre il termine ordinario del 5 novembre 2020 determina l’attribuzione di una maggiorazione per il ritardo:

  • per le immatricolazioni effettuate dal 6 novembre al 31 dicembre 2020: € 50,00
  • per le immatricolazioni effettuate dal 1° gennaio al 31 gennaio 2021 (termine perentorio): € 75,00

 

Modalità di presentazione della domanda di immatricolazione

Per effettuare l'immatricolazione, è necessario:

  1. registrarsi, collegandosi all’apposito servizio https://udaonline.unich.it ed effettuare la “registrazione web” inserendo i dati personali unitamente a quelli di domiciliazione bancaria (selezionare la modalità “rimborso bonifico bancario” e inserire il CODICE IBAN).

N.B. L’indicazione di un conto corrente bancario o postale intestato o cointestato allo studente oppure carta prepagata bancaria o postale intestata o cointestata allo studente è necessaria per rendere immediatamente operativi eventuali accrediti da parte dell’Ateneo in occasione di rimborso tasse, di pagamento di borse di studio, borse Erasmus…

  1. inserire la password prescelta per ottenere il rilascio delle credenziali di accesso attraverso la conferma del “riepilogo della registrazione”; quanti siano già in possesso delle credenziali rilasciate dall’Ateneo – anche in occasione dell’iscrizione a prove di ammissione – DEVONO utilizzare le chiavi di accesso (nome utente e password) già detenute e NON devono pertanto effettuare una nuova registrazione. Nn
  2. autenticarsi (eseguire la login) attraverso le chiavi di accesso (nome utente e password) rilasciate dalla procedura;
  3.  selezionare le voci di menu “SEGRETERIA” e “IMMATRICOLAZIONE”;
  4. Scegliere il tipo di immatricolazione:

A. IMMATRICOLAZIONE STANDARD: studenti che effettuano l’immatricolazione per la prima volta ovvero studenti senza carriere aperte presso l’Ud’A o altri Atenei.

B. IMMATRICOLAZIONE PER TRASFERIMENTO IN INGRESSO: studenti che richiedono il proseguimento carriera a seguito di trasferimento da altro Ateneo.

C. IMMATRICOLAZIONE PER RINUNCIA/DECADENZA: studenti che effettuano l’immatricolazione a seguito di rinuncia e/o decadenza da precedenti carriere sia interne che esterne all’Ateneo.

D. IMMATRICOLAZIONE CON ALTRO TITOLO ACCADEMICO: immatricolazione studenti in possesso di un altro titolo accademico di pari livello o livello superiore.

  1. selezionare il tipo di Corso di studio prescelto:

- Corso di Laurea (triennale)

- Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico (quinquennale o sessennale)

  1. chiudere la procedura di immatricolazione online seguendo le indicazioni ivi riportate;
  2. completare l’immatricolazione con il pagamento della prima rata (€ 156,00 comprensivi della tassa regionale e dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale).

Entro alcuni giorni dal pagamento della prima rata il sistema assegna allo studente il numero di matricola e, successivamente, la casella di posta elettronica istituzionale (con dominio @studenti.unich.it) che deve essere necessariamente utilizzata per comunicare con l’Ateneo e consultata con regolarità.

 

 

Modalità di pagamento

Per procedere al pagamento dei contributi lo studente deve accedere dal menu “MYPage”, all'indirizzo https://udaonline.unich.it del portale di Ateneo, alla propria area riservata e selezionare SEGRETERIA - PAGAMENTI. In tale sezione è visualizzato l'importo (la fattura) da pagare ed è possibile scegliere una delle due seguenti modalità utilizzabili nel Servizio Pago PA:

1)   pagamento immediato: cliccando sul pulsante "Paga con PagoPA" e selezionando "Carta di credito", o "Bonifico bancario" appariranno i PSP (Prestatori di Servizio di Pagamento) accreditati in Pago PA (per es. se si seleziona la voce "bonifico bancario" e nella lista è presente il proprio istituto bancario, basterà selezionarlo per procedere al pagamento in home banking);

oppure

2)   pagamento differito: cliccando sul pulsante "Stampa Avviso per PagoPA", stampare l'avviso di pagamento da presentare presso uno degli esercenti autorizzati (es. Uffici postali, tabaccherie e ricevitorie, ecc.) o uno degli istituti di credito aderenti al sistema PagoPA, reperibili al seguente indirizzo: https://www.pagopa.gov.it/it/prestatori-servizi-di-pagamento/elenco-PSP-....

Il pagamento verrà registrato automaticamente nel sistema gestionale nei giorni successivi a quello di effettivo versamento.

N.B. Gli studenti sono tenuti a verificare le condizioni e gli orari con cui la propria banca eroga il servizio di Home Banking: molte banche non eseguono i pagamenti dopo l'orario di servizio e l'operazione viene presa in carico e contabilizzata il giorno lavorativo seguente. Maggiore attenzione dovrà essere posta per i pagamenti effettuati gli ultimi giorni o il giorno stesso della scadenza: il pagamento effettuato nel giorno di scadenza e in orario non di servizio della banca determina il rischio della maggiorazione per ritardato pagamento da parte dell’Ateneo il cui Sistema di contabilizzazione dei ratei di contribuzione registra la data del giorno di effettiva lavorazione del pagamento da parte della banca.

 

 

Immatricolazione per rinuncia/decadenza o con altro titolo accademico o per trasferimento

Nelle immatricolazioni per rinuncia/decadenza o con altro titolo accademico (lettere C e D) gli studenti possono richiedere il riconoscimento dei crediti formativi relativi alla pregressa carriera allegando nella procedura online di immatricolazione l’autocertificazione in formato pdf contenente l’elenco degli esami sostenuti con indicazione per ciascuno di essi del relativo Settore Scientifico Disciplinare (SSD), dei CFU conseguiti e della votazione in trentesimi riportata.

Il riconoscimento è affidato alle strutture didattiche competenti che si pronunciano in merito individuando gli insegnamenti e il numero di CFU riconosciuti nel percorso di studio scelto nonché l’anno di corso di possibile iscrizione.

Nelle immatricolazioni per trasferimento (lettera B) il riconoscimento CFU è effettuato d’ufficio dalle strutture didattiche competenti sulla base del foglio di congedo trasmesso dall’Università di provenienza.

Nei casi sopra indicati l’iscrizione ad anni successivi al primo determina l’abbreviazione di carriera.

Le modalità e i termini di riconoscimento di un titolo accademico conseguito presso università italiane o estere per l’ammissione ad anni successivi al primo di corsi ad accesso programmato sono disciplinati nei bandi di ammissione dei corsi.

 

 

Studente con titolo di studio conseguito all’estero

Normativa di riferimento: Circolare MUR 16 giugno 2020 Parte I Cap.3 (english version)

I cittadini di nazionalità italiana e di altri Paesi dell’Unione Europea che hanno conseguito un titolo di studio all’estero, i cittadini di Islanda, Norvegia, Svizzera, Lichtenstein, San Marino e i cittadini di nazionalità non europea regolarmente soggiornanti possono iscriversi a parità di condizioni con i cittadini italiani.

Per l’immatricolazione è necessario essere in possesso di un titolo di studio che permetta, nel paese dove è stato conseguito, l’ammissione all'università e superare, laddove prevista, la prova di acceso.

Per iscriversi valgono le procedure previste per gli studenti italiani ma con la seguente documentazione:

1)   ove il sistema scolastico sia di almeno 12 anni di scolarità, copia conforme del titolo finale degli studi secondari conseguito o certificato sostitutivo degli studi di scuola secondaria legalizzato dalla Rappresentanza italiana competente per territorio, ovvero

2)   ove il sistema scolastico locale sia di undici anni o di dieci anni, alternativamente uno dei documenti di seguito elencati:

a) certificazione accademica legalizzata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio con elenco degli esami sostenuti attestante il superamento di tutti gli esami previsti per il primo anno di studi universitari nel caso di sistema scolastico locale di undici anni ovvero previsti per i primi due anni nel caso di sistema scolastico locale di dieci anni, o in alternativa

b) copia conforme di un titolo ufficiale di studi post-secondari conseguito in un Istituto superiore non universitario e di materia affine al corso prescelto, rispettivamente della durata di un anno nel caso di sistema scolastico locale di undici anni, ovvero di due anni nel caso di sistema scolastico locale di dieci anni che consente in loco il proseguimento degli studi universitari nel livello successivo;

c) certificazioni da parte di altre università italiane relative al superamento di corsi propedeutici (foundation course), che colmino gli anni di scolarità mancanti;

3)   certificato attestante il superamento dell’eventuale prova di idoneità accademica ove prevista per l’accesso all’Università nel Paese di provenienza;

4)   dichiarazione di valore in loco a cura della Rappresentanza diplomatica italiana del luogo ove il titolo è rilasciato corredata di traduzione ufficiale in lingua italiana oppure attestazione di validità rilasciata da centri ENIC-NARIC o dalle Rappresentanze diplomatiche in Italia;

5)   (solo per cittadini UE esclusi gli italiani) fotocopia in carta semplice dell’iscrizione anagrafica al Comune dove si è stabilita la dimora;

6)   due fotografie formato tessera;

7)   copia del codice fiscale rilasciato in Italia.

Per i documenti indicati dovranno essere assolti i seguenti adempimenti:

Traduzione: tutti i documenti in lingua straniera devono essere tradotti in lingua italiana. La traduzione può essere eseguita nel Paese di provenienza oppure in Italia rivolgendosi a traduttori ufficiali o giurati presso i Tribunali di zona.

Legalizzazione: i titoli di studio vanno legalizzati dalle competenti Autorità del Paese che li ha rilasciati. La legalizzazione è sostituita dal timbro “Apostille”, apposto dalle competenti Autorità locali, per i Paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961.

Non è obbligatoria se il titolo di studio è stato rilasciato da uno dei Paesi aderenti alla Convenzione Europea di Bruxelles del 25 maggio 1987, ratificata dall’Italia con legge 24 aprile 1990, n. 106 (Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda) o dalla Germania, in virtù della Convenzione italo - tedesca in materia di esenzione dalla legalizzazione di atti, conclusa a Roma il 7 giugno 1969 e ratificata con legge 12 aprile 1973, n. 176.

Programmi degli esami superati: le certificazioni relative al possesso di titoli e quelle relative ad esami sostenuti devono essere corredate dai programmi degli esami superati per ogni disciplina in quanto necessari per la valutazione del titolo di studio.